Unikernel ed emulatori

Vedremo come virtualizzare i sistemi desktop più diffusi, passando da Vmware, Hyper-V a VirtualBox. O come implementare l’efficiente hypervisor KVM in Linux, con leggerissimi drivers in tecnologia ParaVirtualizedIO, e la scelta dei diversi file system.

Una cosa molto richiesta, vedremo come convertire una macchina virtuale da un formato ad un altro, grazie al progetto QEMU.

Illustrerò il codice sorgente di un emulatore del Commodore 64 scritto in Delphi.

Infine vorrei introdurre la nuovissima tecnologia ideata per il cloud, i cosiddetti unikernel, laddove un’applicazione esegue nell’anello 0 della CPU senza sistema operativo, ma con ridotte ed essenziali API di sistema (stack TCP, etc.). In questo modo si consolidano le architetture anche fino a 1000 volte rispetto ad ora. Speciali gli unikernel http://rumpkernel.org/ (ideale per ErlangVM) e https://torokernel.io/ (con codice esclusivo Pascal).